www.carsismo.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ricerche Speleologiche n.1 2006

E-mail Stampa PDF

Questo nostro primo numero si apre con un articolo dal titolo “L’apertura del Centro Visite dell’Uomo di Altamura a Lamalunga”, che ricostruisce in maniera sintetica il lungo iter che ha portato dalla scoperta di uno dei più importanti reperti paleoantropologici esistenti al mondo (avvenuta ad opera del CARS nel 1993), all’apertura del centro visite di Lamalunga. Segue un interessante lavoro, in parte collegato al tema “Uomo di Altamura” riguardante “I resti umani di contrada Lamalunga (Altamura), nel contesto dei ritrovamenti paleoantropologici pugliesi” in cui è operata una panoramica delle grotte pugliesi caratterizzate da ritrovamenti scheletrici umani. Sempre collegato al tema “Uomo di Altamura” (cui è anche dedicata la copertina di questo numero) segue un interessante articolo dal titolo “Questioni giuridiche intorno all’Uomo di Altamura”, che affronta le importanti implicazioni di carattere giuridico riguardanti la titolarità dei diritti derivanti dalla scoperta su cui vi è stata, anni addietro, anche una pronuncia giurisprudenziale. Vi è quindi un lavoro di taglio squisitamente tecnico, “La trasformazione tra i sistemi geodetici di riferimento utilizzati in Italia per Puglia e Basilicata: un metodo speditivo”, che tratta argomenti di topografia di carattere generale e nello stesso tempo offre soluzioni pratiche a problemi che comunemente si incontrano a livello cartografico. Un simpatico articolo, “Le cavette di bauxite di Spinazzola nelle immagini d’archivio: una scoperta che vive nel ricordo”, ricostruisce attraverso immagini d’epoca e documentazione storica, lo sfruttamento minerario della bauxite, un’importante attività che ha caratterizzato nella seconda metà del secolo uno dei volti dell’Alta Murgia. Il numero si chiude con un lavoro di taglio storico, “La scoperta delle Grotte di Castellana nei documenti dell’Archivio Storico della Provincia di Bari”, in cui vi è la pubblicazione di un inedito: la relazione redatta dal Prof. Anelli all’indomani della scoperta e della prima esplorazione della “Grave” (documentazione riscoperta di recente), unitamente ad altre testimonianze di carattere storico ed istituzionale.
Naturalmente oltre ai nostri sforzi è d’obbligo ringraziare la Soprintendenza Archeologica della Puglia per la gentile concessione dell’utilizzo dell’immagine di copertina e, naturalmente gli sponsor (Tradeco srl, Maxdivani SpA, Finanza & Futuro Banca, Cantierizzando srl, 3n Impianti Tecnologici, Cicorella srl) grazie ai quali è stato possibile dar vita a questa nostra iniziativa.

Elenco completo dei file scaricabili:
iconapdfn° 1 - 2006: Copertina;
iconapdfn° 1 - 2006: Indice;
iconapdfn° 1 - 2006: Editoriale;
iconapdfn° 1 - 2006: W. Formicola, G. Dinardo - L'apertura del centro visite dell'uomo di Altamura a Lamalunga;
iconapdfn° 1 - 2006: E. Vacca - I resti umani di contrada Lamalunga (Altamura) nel contesto dei ritrovamenti paleoantropologici pugliesi;
iconapdfn° 1 - 2006: L. La battaglia - Questioni giuridiche intorno all'uomo di Altamura;
iconapdfn° 1 - 2006: V. Borneo - La trasformazione tra i sistemi geodetici di riferimento utilizzati in Italia per Puglia e Basilicata: un metodo speditivo;
iconapdfn° 1 - 2006: M. Porcelli - Le cavette di bauxite di spinazzolannelle immagini d'archivio: una scoperta che vive nel ricordo;
iconapdfn° 1 - 2006: W. Formicola - La scoperta delle Grotte di Castellana nei documenti dell'archivio storico della Provincia di Bari;
iconapdfn° 1 - 2006: Cars Notizie;
iconapdfn° 1 - 2006: Recensioni;
iconapdfn° 1 - 2006: Dorso di copertina.