www.carsismo.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

I resti faunistici

E-mail Stampa PDF

Immagini presenti per gentile concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza Archeologica della Puglia.

E' vietata l'ulteriore riproduzione senza autorizzazione della Soprintendenza Archeologica. (Autor. n° 8650 del 3/5/2001).

Sparsi in numerosi punti della grotta, si rinvengono numerosi resti faunistici ossia ossa di animali fossili e di cui gran parte concrezionati. Tali reperti ossei si possono ritrovare sul pavimento della grotta, mobili o saldati da uno strato di calcite, od anche al di sotto di piccoli cumuli di detriti o coperti da piccoli blocchi di pietra. I resti ossei possono essere collocati cronologicamente in un arco temporale piuttosto ampio dal momento che la grotta si è arricchita della loro presenza in epoche diverse, anche in tempi recenti. Vi è una sostanziale differenza con i resti umani della grotta, poiché questi ultimi sono intatti, completi e concentrati in un unico luogo (abside), mentre i resti faunistici sono sparsi, incompleti ed alcuni sono solo parti frammentarie.

I resti faunistici

Uno dei resti più interessanti è costituito dal bacino di erbivoro ed altre parti ossee, che giace su un fondo di fango fossile. Sia le ossa che il fango sono parzialmente ricoperti da uno strato calcitico. Questi resti si trovano nel punto di passaggio in cui inizia una strettoia orizzontale che conduce dal al corridoio degli animali, chiamato così proprio per la ricchezza di reperti che in esso è concentrata. E' possibile che i resti faunistici, siano giunti all'interno della grotta attraverso le numerose aperture con l'esterno, oggi obliterate.

I resti faunistici

I resti faunistici

Il "corridoio degli animali" è così chiamato per la ricchezza di frammenti ossei giacenti sul pavimento. Si reperiscono parti scheletriche molto diverse ed appartenenti ad esemplari di differenti specie animali. Alcuni dei frammenti ossei sono completamente concrezionati e saldamente adesi al pavimento. Altri sono mobili, ed altri non ricoperti da concrezioni. L'ultimo reperto di questa zona è rappresentato da una mascella ricoperta da concrezioni finemente cristalline. Ciò perché esso è situato in una zona dove si forma una piccola raccolta temporanea di acqua soggetta a rapida evaporazione, cosa che determina questo particolare tipo di concrezionamento.

I resti faunistici

I resti faunistici