www.carsismo.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Le concrezioni

E-mail Stampa PDF

Le concrezioni rappresentano senza dubbio uno degli aspetti più spettacolari e suggestivi delle grotte. La loro formazione, che è successiva a quella della cavità, è dovuta alla precipitazione del carbonato di calcio (CaCO3) sottoforma di calcite. Le acque acide di percolazione che nel loro percorso hanno operato la dissoluzione del calcare mantenuto disciolto sotto forma di bicarbonato di calcio, in particolari condizioni che permettano la liberazione della CO2 inducono lo spostamento della reazione chimica che regola i fenomeni carsici, verso la formazione del carbonato di calcio in forma cristallina. Le concrezioni si formano principalmente in corrispondenza delle volte di cavità aerate e molto ricche di fessurazioni, attraverso le quali l'acqua penetra dando luogo al fenomeno dello stillicidio.

Le concrezioni

Possono avere forma e dimensioni assai variabili in virtù di numerosi fattori. Anche la composizione chimica (che è di norma carbonato di calcio) può variare a seconda della presenza o meno di altri minerali. Il colore e la purezza delle concrezioni dipende oltre che dalla natura chimica dei minerali eventualmente presenti, anche da fattori biologici (presenza di particolari microrganismi).

Le concrezioni Le concrezioni

Si distinguono principalmente in stalattiti che si sviluppano dall'alto verso il basso, e stalagmiti il cui accrescimento avviene dal basso verso l'alto.

Mentre per le prime la precipitazione del CaCO3 avviene durante la caduta i dell'acqua per gravita, nel secondo caso quando la goccia ha raggiunto il pavimento o un piano sottostante. Dalla unione di una stalattite ed una stalagmite che accrescono in corrispondenza, si formano le colonne.

Vi sono inoltre stalattiti tubolari dove lo scorrimento dell'acqua ed il loro accrescimento avviene, invece che sulla superficie esterna, al loro interno attraverso un canale; esse si presentano sottili e molto allungate.

Vi sono poi stalattiti definite eccentriche, il cui accrescimento procede anche in senso laterale, apparentemente senza seguire la forza di gravita; il loro meccanismo di crescita non è ancora del tutto chiaro.

Le concrezioni Le concrezioni

Vi sono altre numerosissime forme di concrezioni come le cortine (sviluppo prevalente in larghezza), le colate calcitiche, le vaschette, le concrezioni coralli formi, e molti altri generi.

Le concrezioni

Il carbonato di calcio in grotta può trovarsi anche sotto un'altra forma minerale: l'aragonite, costituita ugualmente da CaCO3 ma con diversa organizzazione del reticolo cristallino. Essa può trovarsi sotto forma di infiorescenze isolate (aghi) o in veri e propri depositi. La formazione della aragonite sembra sia favorita dalla presenza di minerali ferrosi.

Le concrezioni