www.carsismo.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Proposta di Bonifica

E-mail Stampa PDF

Audizione Cars

Relazione illustrativa sul grave stato di inquinamento del sottosuolo in alcune grotte della Puglia.

La Grave di Pasciuddo (come del resto tutte le altre cavità che vertono nel medesimo stato) necessita pertanto di un radicale intervento di bonifica e risanamento ambientale seguito dall’adozione di misure atte ad impedire ulteriori attività di inquinamento. Tali interventi potrebbero essere realizzati secondo il seguente schema:

  1. accurata verifica e valutazione del grado di inquinamento, sia in riferimento alla quantità di rifiuti presente, che alle diverse tipologie (organici, inerti, speciali, tossici, ecc.);
  2. documentazione videofotografica dello stato dei luoghi evidenziando i punti della grotta maggiormente colpiti;
  3. analisi e monitoraggio ambientale con rilevazione dei parametri fisici (temperatura, umidità, pressione, radioattività, ecc.) della grotta;
  4. analisi chimico-fisica e microbiologica delle acque e di altri substrati (terreno, rifiuti organici, ecc.);
  5. installazione sull’imboccatura della grave di sistemi provvisori atti ad impedire ulteriori immissioni di rifiuti (grate metalliche, reti, ecc.);
  6. trasporto dalle diverse parti della grotta dei rifiuti sparsi e concentrazione sul fondo del pozzo;
  7. successiva installazione di un argano a motore per permettere il recupero dell’ingente mole di materiale dal fondo della grave, e successiva rimozione alla fine dell’intervento;
  8. smaltimento presso discariche autorizzate delle diverse tipologie di rifiuti recuperati (inerti, speciali, tossici, ecc.);
  9. successiva verifica e valutazione delle condizioni ambientali al termine dell’intervento;
  10. valutazione circa eventuali altre necessità di intervento;
  11. analisi chimico-fisica e batteriologica delle acque e dei diversi substrati successive agli interventi di bonifica;
  12. installazione di sistemi permanenti di protezione atti ad impedire per il futuro ulteriori immissioni di rifiuti.