www.carsismo.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

XX Uomo Altamura

E-mail Stampa PDF

Venti anni fa, il 3 ottobre del 1993, nella Grotta di Lamalunga ad Altamura (Ba), una scoperta eccezionale si è presentata davanti ad un gruppo di speleologi ed è poi stata comunicato alla comunità scientifica ed al mondo: il fossile di uno scheletro umano, in ottimo stato di conservazione, da quel momento denominato “Uomo di Altamura”.

Una scoperta di rilevante importanza sul quale non sono ancora finiti gli studi per la datazione.

Il CARS (Centro Altamurano Ricerche Speleologiche) ha scoperto ed esplorato la Grotta di Lamalunga e in questi venti anni ha accompagnato questa scoperta nella divulgazione e nella tutela, fino alla fruizione pubblica che avviene all’interno del Centro visite di Lamalunga dove si effettuano le visite guidate.

Per questa ragione il CARS ha organizzata una due-giorni celebrativa del ventennale della scoperta nei giorni 5 e 6 ottobre prossimi. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Altamura che ha affidato al CARS la gesione della Masseria di Lamalunga; dalla Provincia di Bari; dalla Regione Puglia; dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia; dall’Ente Parco dell’Alta Murgia; dalla SSI (Società Speleologica Italiana); dalla FSP (Federazione Speleologica Pugliese).

Sarà un “viaggio nel tempo”, una carrellata di immagini e filmati che ripercorrono i venti anni: dalla scoperta dell’Uomo di Altamura all’esplorazione di Lamalunga, fino al prelevamento autorizzato di un frammento osseo del fossile per sottoporlo a studi scientifici sulla datazione. Inoltre sarà l’occasione per un raduno sulla speleologia.

Diversi i momenti previsti presso il Centro Visite di Lamalunga (strada provinciale per Pulo - Quasano, a 2 km da Altamura).